Ricerca libera
Dove ?

Il trattamento antitarlo rapido e di immediato successo

Il trattamento antitarlo ha inizio con un'opportuna ispezione del legno infestato.

Un mobile che richiede dei trattamenti antitarlo, presenterà di sicuro le seguenti caratteristiche, proprie del legno infestato:

- fori
 netti o irregolari sulla superficie,
- consistente polverina alla base,
- problemi di stabilità.

Se è presente solo la prima di queste caratteristiche, il trattamento antitarlo sarà rapido e di sicuro successo.
fori, infatti, testimoniano che il processo di erosione interna da parte dei tarli è in atto se sono irregolari, mentre è già avvenuto da molto tempo se i fori di sfarfallamento sono netti.

Nel primo caso, la presenza di fori irregolari potrebbe essere accompagnata dalla seconda caratteristica enunciata, ovvero una consistente quantità di polvere alla base del mobile. Se si presenta questa eventualità, il legno potrebbe essere molto infestato dai tarli.

Se il mobile sembra in procinto di rompersi e presenta grossi problemi di stabilità, il processo di erosione è ormai a livelli critici e il legno infestato può essere pericoloso anche per i mobili che vi sono intorno. I tarli, infatti, possono passare rapidamente da un mobile all'altro. In questo caso il trattamento antitarlo può  risultare non risolutivo, è bene quindi che sia effettuato da un professionista del settore.


È  bene iniziare ogni trattamento antitarlo con una pulitura profonda della superficie del legno infestato da trattare.  
Si può utilizzare un pennello a setole morbide per spalmare una mano di liquido antitarlo cercando di farlo penetrare il più  possibile in profondità. Il mobile deve essere spennellato più volte con questa sostanza velenosa (spesso a base di permetrina), su tutte le superfici non verniciate. In questo modo la sostanza viene assorbita rapidamente dal legno infestato dai tarli.
Bisogna procedere su entrambi i lati delle assi.

Il trattamento antitarlo procede quindi con una verifica dei fori lasciati dagli insetti. 
Se i fori sono parzialmente chiusi possono essere coperti con stucco a cera solido, di una tonalità che sia il più simile possibile al mobile. In questa situazione, bisgna tener presente che un trattamento antitarlo non è sempre necessario. 

Per scongiurare il pericolo che questi fori diventino tana di altri tarli, si possono adoperare dei bastoncini di cera solida (sempre nella tonalità più adatta al mobile), tagliarne dei piccoli pezzetti, riscaldarli tenendoli un po' nella mano stretta a pugno, tagliarli  nuovamente in piccoli bastoncini del diametro dei fori e procedere con meticolosità alla chiusura.

Se si riscontra la polverina alla base del mobile, bisogna individuare il foro da cui proviene. Una volta individuato, inizia il trattamento antitarlo vero e propio: con una siringa, bisogna iniettare nei fori un prodotto antitarlo, facendo attenzione ad impregnare quanto più possibile il legno di questa sostanza. Essendo velenosa, ma spesso indodore, si consiglia di munirsi di una mascherina prima di iniziare il trattamento contro i tarli. Quando il liquido fuoriesce,  è necessario evitare che tracimi tamponando continuamente, quindi  bisogna asciugare ed aspettate qualche istante. Si ricomincia nuovamente per tre o quattro volte. Infine si procede alla chiusura dei fori con lo stucco a cera.

Per un trattamento antitarlo completo, si può richiudere il mobile, o le sue parti, in contenitori a perfetta tenuta in cui verranno posizionate delle bacinelle con il prodotto antitarlo che, mediante evaporazione, andrà a saturare l'ambiente di gas velenosi.
Dopo otto-dieci giorni, il mobile va scoperto e lasciato per molto tempo ad arieggiare, fino a quando non si avvertirà più  l'odore e una nuova ispezione dirà se il legno è ancora infestato dai tarli.

In caso di esito negativo, il trattamento antitarlo avrà raggiunto il suo scopo. 
 
Contattaci per parlare con un tecnico specializzato, per un preventivo e/o un sopralluogo per risolvere il tuo problema di infestazione rapidamente! Operiamo in tutta Italia.

Servizi disinfestazione

  • Derattizzazione
    Derattizzazione
  • Deblattizzazione
    Deblattizzazione
  • Allontanamento Piccioni
    Allontanamento Piccioni
Dea Informatica - Via Camillo Tosi 1/A - Busto Arsizio 21052 VA - P.IVA 12471770151
Contattaci
cookies policy